Goodbye

Fra poco is parte. Non riesco a scrivere molto più di questo. Magari domani.
Ciao Taipei e grazie di questa esperienza ! Mi mancherai ! 


Commenti

  1. In bocca al lupo e vedi un po' di creare un Quicanada, se è lì che vai!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mancherò !! Si, andiamo a Montreal. Da più trenta a meno trenta gradi :-)) pensa che abbiamo sfiorato Shangai ...
      Buon rientro e soprattutto buona Malesia dove io, con il marito che ho, non sono ospite gradita :-)) ciao

      Elimina
  2. Non dire che ti mancherà! Cosa ti mancherà??? Ti leggo da qualche mese e mi piace un sacco il tuo blog, soprattutto per la schiettezza (nel trattare casi limite come Abercrombie & compagnia bella). Io vivo in Cina da più di un anno e... posso dirti cosa penso? Tu incarni il sogno di noi di tutte noi: finalmente dopo tanto penare torni in occidente, e che occidente!!! In bocca al lupo per tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccomi. Ma se dopo quasi tre anni non mi mancasse proprio nulla, la cosa sarebbe un po' triste. Sarei fuggita prima. Al di la di Abercrombie & co, ho incontrato delle persone, degli amici, da cui ho avuto testimonianze di affetto e stima che nemmeno da amici di lunga data qui dove il sole tramonta. Ne parlerò prossimamente. Mi mancheranno alcune atmosfere, alcuni odori e anche qualche puzza. Detto questo, intendiamoci, sono felicissima di rientrare nell'emisfero della forchetta e, in questo caso, dei grizzly. Non piango troppo. Ma chissà se a Montreal avrò altrettanto da raccontare ... Se ti va raccontarmi un po' di te. Sono curiosa. Ciao

      Elimina
    2. Mi dispiace, rileggendomi mi sono accorta che il mio commento era facilmente fraintendibile. Il mio voleva essere solo un modo per sdrammatizzare le emozioni di una partenza ed incoraggiarti con un in "bocca al lupo"...so bene cosa significa dover lasciare nuovi amici e poi ricominciare tutto di nuovo. Io sono una delle tante expat, con una professione lasciata in Italia e una famiglia da costruire qui (per ora). Ciao e a presto sul tuo nuovo blog (spero)!

      Elimina
    3. Vai tranquilla. Anzi il tuo commento mi ha divertita perché le stesse parole le ha usate mia madre una mezzora prima : ma cosa caspita ti mancherà ? Lei non vede l'ora che c'è ne andiamo in Canada che è anche "più vicino" :-)
      A presto !!

      Elimina
  3. In bocca al lupo!

    P.s.
    Anonimo, anche io vivo in Cina da ormai un anno, ma sinceramente tutto sto penare e tutta sta smania di occidente ancora non la sento. Evidentemente non faccio parte di "tutte noi".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie !! Ognuno vive l'esilio in Asia, e credo anche in altri posti, con modi e sensibilità diverse, cosa che capisco perfettamente. Ho un'amica americana a Taipei da ormai cinque anni che ancora non si è ambientata e non vede l'ora di andarsene. Ne abbiamo parlato spesso. Nulla da fare. Non c'è chimica. La mia è, invece, una simpatia rafforzata, io credo, anche dal fatto di averci fatto nascere Tommaso. Ciao

      Elimina
    2. Alienanto, Anna ha ragione, se c'è chimica c'è chimica, se non c'è bisogna un po' faticare. Anche io qui in Cina non sto male, ci sono un sacco di pro! Tempo libero, un sacco di cose da poter fare in una grande città come Shanghai, nuove lingue, nuove culture, opportunità per conoscere la gente più strana ed interessante. Questo da un lato. Dall'altro io non riesco a non pensare al fatto che viviamo nei nostri bei palazzi e abbiamo trattamenti speciali da expat, ma la realtà intorno non è mica tanto semplice e felice. Detto ciò, non voglio appesantire ulteriormente questo blog e mi dispiace per avere parlato (ironicamente) per "tutte".

      Elimina
    3. Non lo hai "appesantito" anzi è anche piacevole e utile, per una volta, scambiarsi qualche opinione. Sono d'accordo su tutto. Mi faccio e mi sono fatta anch'io le stesse domande. E a Taipei sono un po' rifuggita dal mondo expat per cercare,invece, di buttarmi nella mischia e conoscere un po' più da vicino la realtà locale. Ma, e lo sottolineo in rosso, Taipei non è Shangai e Taiwan non è la Cina. È tutto molto più semplice. Ciao

      Elimina
    4. Sì è vero, ognuno la vive a modo suo (dipende molto anche da ciò che ti aspetti, o che hai dovuto lasciare)e questo, per certi versi, mi affascina molto. Forse per i posti è come la simpatia tra persone: o c'è o non c'è? Ho conosciuto expat di lunga data che hanno definito gli Stati Uniti "più strambi" della Cina :) ... io non l'avrei mai creduto possibile! Comunque un grosso augurio a tutte per trovare il bello in ogni strada! (anche se a volte è faticoso)

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Tel Aviv. Il mio amore trasandato

Diamoci un taglio

Mesegavir