Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2018

Nuovo anno, nuova vita ... ma anche no !

Il nuovo anno per me è iniziato ufficialmente mercoledì, giorno di riapertura della scuola. Alle 7.28 ho fatto il conto alla rovescia all'arrivo dello schoolbus, quando le porte si sono chiuse e l'autista ha pigiato sull'acceleratore, ho stappato una bottiglia di champagne, sparato i fuochi e fatto il trenino con i passanti vicino alla fermata.

In barba ai festeggiamenti canonici spesso obbligati, a quei "allora tu cosa fai per Capodanno?" che di solito implica che se non fai nulla sei uno sfigato, ai cenoni con le lenticchie fredde in attesa che le lancette si inseguano fino alla mezzanotte, ai fuochi d'artificio in diretta dal mondo intero, noi abbiamo lasciato Milano, qualche giorno prima di congedarci dal 2017, per rientrare nell'unico paese al mondo in cui del capodanno non gliene frega nulla a nessuno. E così io il 31 dicembre alle ore 22.10 già ronfavo sul divano.

In Israele, infatti, ufficialmente, e da settembre, si è entrati nel 5778, altro che Bl…