Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2012

Lost in translation

Immagine
Come diversivo della mattinata di martedì, mi sono infilata in una riunione di mamme dell'asilo. All'ordine del giorno : boh ?
L'ho scoperto solo quando ero ormai bloccata su di una scomodissima baby sedia di legno, grazie all'intervento di una collega cino americana che, cogliendo il mio sguardo sperso, mi ha spiegato che cosa ci facessimo tutte lì. Ci sarebbe stata una breve spiegazione e dimostrazione di che cosa danno da mangiare ai nanerottoli e poi avremmo discusso delle PTA "parent teacher activities". Wow

La prima parte (dieci minuti) parzialmente tradotta in inglese, per me e per un'altra mamma, da Mrs Lham, la direttrice della scuola, è stata comunque interessante. E devo dire che la zuppa di zucca che ho assaggiato, e che Ming si sarebbe pappato a pranzo, non era male. Anzi, buona. Ho evitato un altra minestra, più chinese style, dove galleggiavano quelli che credo fossero dei funghi e mi sono buttata sulle banane.

Dopo lo spuntino, mi sono riacca…

Grazie !!

Immagine
Con qualche giorno di ritardo, grazie a tutti degli auguri ! Mi sono arrivati da ogni dove e con i mezzi più diversi. Ho temuto anche il piccione viaggiatore, ma forse è ormai un metodo un po' outdated.

Il regalo più bello è stato, senza dubbio, questo sorriso ... e l"Happy Birthday" che mi hanno cantato i quattro camerieri del ristorante dove abbiamo cenato mercoledì. Veramente poco imbarazzante :-)

Francamente io ho già smesso di contare i miei anni. Non mi sembra di essere molto diversa : in fondo porto sempre le All-star e non mi so truccare. Ma il mio "hardware" si sta effettivamente un po' arruginendo e così il primo giorno di questi ...ette anni, l'ho passato di nuovo a farmi vedere gola, naso e occhi.
Una volta, a fine visita, mi avrebbero congedato con un leccalecca o con una figurina, oggi solo con la fattura da pagare. Ecco cosa significa invecchiare.

La parola a ...

Ragazzi ci risiamo ed è sempre peggio. Dopo due mesi e qualche giorno di pace, focaccine, humous e mare, ma soprattutto di una lingua per volta, sono ripiombato nel caos di paipei.
Nemmeno sceso dall'aereo, mi sono beccato l'influenza e alè di nuovo sottoposto ad ingurgitare queste polverine arancioni del Dott. Manga che mi snervano e basta. Poco appetito, del resto tra naso chiuso e tofu, c'è poco da stare allegri e poi, soprattutto, di nuovo questa lingua strana. Mi sembrava persino di avere fatto dei progressi con l'italiano e l'ebraico ma qui non mi servono a nulla. E allora basta. Per il momento, cracker, bau bau, anatla, acqua e patata mi sembrano sufficienti per tranquillizzare la mamma e ken, toda, od pam e poche altre, a cui tanto basta aggiungere un ch finale per ebraicizzarle, per tranquillizzare lo spilungone.
E meno male che c'è lui. Dimagrito, agile e scattante ma soprattutto sano. La mamma, poveretta, mi fa una pena. D'improvviso le si è gonfi…

Allegra !

Immagine
Evvai di seccia !* 
E si perché ieri ho fatto un tale peana ai servizi medici locali percui oggi, della serie non c'è due senza tre, sono andata dritta come un fuso dal Dr Simon, detto anche l'uomo Manga perchè sembra il protagonista di un cartone animato giapponese. Ha una capigliatura talmente folta e ben pettinata che secondo me la sera se la stacca e la infila nel cassetto del comodino.
Poco sorpreso di vedermi (qui si sorprendono se non ti vedono per un po') mi ha chiesto che cosa avessi. Sempre la stessa roba : tosse, gola a taglierina e raffreddore. Insomma l'influenza.
Bene, mi ha congedato con queste pillole il cui nome spero sia di buon auspicio Perché "allegra" oggi non lo ero per niente.

*
(Sèccia: il significato primitivo di sèccia era quello di indicare un uomo spaccone, che sapeva, cioe', nascondersi dietro una cortina nera proprio come fa la seppia da cui deriva il termine. Infatti e' tipico del napoletano la trasformazione della c in p. (c…

Verso la normalità

Dopo una settimana un po' difficile, finalmente tutto sembra essere rientrato nella normalità. Per quello che mi riguarda, il riadattamento non è stato tanto favorito dal panorama urbano, quanto, ancora una volta, dal software di questo posto, ossia dal livello dei servizi a partire da quelli medici. Dopo i denti, è stata la volta della mia amata ginecologa che mi ha già dato il planning per il cesareo : A me piace operare con musica classica in sottofondo. Benissimo ! E ho ripensato a quando auspicavo per la fase finale del parto di Matteo la diffusione in sala parto dell'Overture "1812" di Tchaicovsky.
Last but not least, per rasserenare l'animo di una con diverse notti insonni alle spalle ed un figlio febbricitante ancora frastornato dal fuso, domenica sera verso le otto si è presentato il tecnico "SKY" locale per sistemarci il decoder difettoso, dopo nostra segnalazione mattutina : the technician will come in the evening e infatti è proprio "com…

Quipaipei 2 stagione

Sabato mattina siamo rientrati a Paipei (Matteo la chiama così e mi sembra più carino) dopo il solito viaggio interminabile e tre ore di sonno. Domenica Ming aveva già l'influenza. Tutto nella norma insomma.

Per smaltire fuso e magone, io ho invece preso la macchina e sono andata dall'altro capo della città a farmi fare subito una bella pulizia dei denti dal mio amato Dr Lee.
E si, ho deciso che era bene affrontare questa seconda stagione di quipaipei con i denti puliti. Ci aspettano, infatti, mesi intensi e pieni di novità che vi racconterò.
Per il momento attendo che Ming si ristabilisca e che si possa finalmente riprendere a dormire la notte. Poi, un giorno, riapriremo anche le finestre.
Un giorno.




Inviato da iPad


- Posted using BlogPress from my iPad