Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2014

Mommy

Immagine
Andate a vederlo. Tutto qui. Per animi forti.

L'inverno in poesia

In un sano momento di fancazzismo sono andata alla ricerca di poesie sull'inverno da cui non sono per niente ossessionata ... :-) Ve ne propongo qualcuna qui e là.

Il ritorno dell’inverno

Come un fanciullo che da un lungo viaggio stanco ritorna al paese natio, e dorme e si riposa,
così tranquillo, placido e sereno è l’inverno che torna. 

(Takuboki Ishikawa 1886-1912)

Poeta giapponese che, ovviamente, non conoscevo.


I vicini

In letargo non ci vanno solo gli orsi. Ci vanno anche i vicini. Conosciuti finalmente nel periodo primaverile estivo, sono scomparsi di nuovo. Il freddo invernale non invita, infatti, alla chiacchiera prolungata davanti alla porta di casa. Si arriva, si parcheggia e si entra rapidamente a casa. Alcuni hanno poi l'accesso al garage interno per cui spariti fino alla prossima fioritura. Siamo tutti tornati al solito cenno di mano, allo sguardo di compassione reciproca quando impegnati a spazzolare via la neve dal tergicristallo e, nei casi più urgenti, ad un sms.

Per non dimenticarli, quindi, ve li presento. 
Nella casa attigua alla nostra, sulla destra, vive una coppia, lei originaria di San Salvador ma nata e cresciuta a Montreal, lui, invece, tedesco. Si sono incontrati qualche anno fa ad una festa ed ora vivono insieme nella casa di lei. Per mesi mi sono chiesta che cosa facesse lui nella vita visto che lo vedevo uscire e rientrare in orari molto strani.
Sulla sua origine teutonica,…

Giusto un'idea

Immagine
Io mi sono fatta grandi risate guardando questa pubblicità, riconoscendomi in questa scena dal risvolto, però, davvero drammatico.

Welcome back

Immagine
Bentornato inverno. La neve è arrivata, il termometro è sceso sotto lo zero e così abbiamo finito tutti di raccontarcela, accogliendo le ultime giornate, con una manciata di gradi, con un entusiasmo quasi primaverile : "Wow, it's such a warm day for this time of the year. Lovely !"

Adesso si fa sul serio. Via infradito e ballerine, fuori stivali da neve e sale antighiaccio.
Settimana prossima attiviamo il camino, cosa mai fatta prima, nella speranza di non dare fuoco all'intera dimora. Chiederò consiglio allo spazzacamino che, alle sette di lunedì mattina con una temperatura che si preannuncia polare, salirà sul tetto per fare il cosiddetto "ramonage", termine francese che ho imparato al volo prima di telefonargli.

Quest'anno, però, siamo pronti, caro inverno, e non ci freghi. Nessuna uscita disperata alla ricerca di "vetements de neige" appropriati, facendoci fregare da commessi che hanno colto, con la nostra inesperienza, un'occasione unica…

La perla della giornata

Perle della giornata di questo fine settimana novembrino.
Sabato : il chicken korma del mio ristorante indiano preferito sulla Rue St.Denis. Si chiama Guru (bistroguru.com) ed è davvero un posto carino. Anche il whisky con cui ho concluso la cena e che, forse, ho atteso con un più trepidazione del chicken korma ...
Domenica : ho riordinato tre anni di fotografie e di vita. Adesso sono pronta per nuovo materiale.

Drink or treat ?

Immagine
Da sempre allergica a maschere e a travestimenti, ma soprattutto a tutte quelle feste ormai puramente commerciali, con l'eccezione di Natale perché viva l'incoerenza, mi sono, però, in parte, ricreduta su Halloween. 
La Halloween cinematografica, quella dei bimbi che ti suonano alla porta mormorando un timido "trick or treat ?", rivisitato con un "drink or treat ?" da un Ming ancora inesperto in materia, qui esiste ed è un piacevole diversivo per un pomeriggio all'anno.

Poi c'è chi l'aspetta, la prepara e la vive in mondo francamente eccessivo, trasformando il giardino di casa in un cimitero, ricoprendo alberi e siepi con finte ragnatele e inchiodando teschi alla porta d'ingresso. Ho visto anche installare dei marchingegni che sputano fuori nebbia ma, a questo punto, ci sarebbero anche gli estremi per un ricovero in un istituto d'igiene mentale.
Io che sono una beginner mi sono limitata ad un paio di zucche enormi che hanno fatto la felicit…

La perla della giornata

Inauguro oggi la rubrica "La perla della giornata", ossia quel momento (un episodio, una faccia, una battuta, un commento, una foto) per cui la giornata di oggi ha avuto il suo significato e può essere archiviata con soddisfazione.

Oggi, nel negozio di giocattoli vicino a casa, la mia attenzione viene richiamata da un maschio adulto che emette gemiti mentre succhia delle caramelline gommose colorate vicino alla cassa. "Uhm, they're so good. I love candies, i mean, jelly candies. I can spend up to 5'000 CAD (Canadian dollars) per year in candies. I simply love them."

A domani

Fall

Immagine
Il medico, da cui ero andata l'anno scorso in preda ad un tremendo mal di gola, mi aveva detto che a Montreal le stagioni ci sono ancora tutte. Aveva ragione. La natura, con i suoi colori ed i suoi diversi challenges, scandisce la vita di chi vive da queste parti. E così, prima che tutto si tinga di bianco e si ricominci a spalare, ecco qualche scatto di quello che qui chiamano Fall, l'autunno, una stagione che amo forse perché è anche quella in cui sono nata qualche anno fa.