The road trip

Domani si parte, però, in macchina cosa che, dati i tempi, mi rassicura,
Un bel "road trip" di famiglia che, nelle prospettive più rosee, durerà una decina di giorni e, in quelle più realistiche, al massimo quarantotto ore.
La meta prescelta è la Nova Scotia, una delle regioni atlantiche e primo approdo dei colonizzatori francesi a partire dal Seicento.

Ho esitato su questa partenza un po' per stanchezza, sto ancora somatizzando tutti i nostri movimenti passati o, per essere più chiara, la sola idea di fare le valigie mi fa venire la nausea, un po' perché l'estate a Montreal è decisamente fantastica e, nonostante battute di amici e parenti, dura più di due giorni. Il tempo è infatti bello dal 1 maggio.
Cambiare aria, e staccarmi un po' anche da giornali, internet e televisioni, mi farà sicuramente bene, dato il momento, e avrò cosi anche modo di riprendermi dalla visita dei miei suoceri che, "fortunatamente", sono riusciti a rientrare a casa, a Tel Aviv, e con "casa" spero di non offendere nessuno, con l'ultimo volo prima dello stop generale. 

Cercherò, se possibile, di tenere un diario di viaggio e di documentare con qualche foto i dintorni di Montreal prima dell'immediato rientro a casa. Se, invece, infilata da qualche parte, ci sarà l'immagine sfuocata di una balena vista da lontano, allora sarà un successo.






Commenti

  1. In un breve bliz a Milano per accompagnare Gio e bimbe in partenza (ahimè) ho letto tutti i tuoi blog arretrati. Mi sono anche divertita, ma soprattutto voglio farti i complimenti per le splendide foto. Non credo che sia tutto merito dell'apparecchio .Sarà la mano dell'artista?....Buona vacanzina! AnnaC

    RispondiElimina
  2. Cara Anna, grazie !!! mi adotti ? :-) Saremo a Milano ai primi di settembre. Magari riusciamo a vederci !

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Tel Aviv. Il mio amore trasandato

Mesegavir

Shabbat shalom