Halloween archiviato

Il pilota
Trick or treat ?
Gente strana, I tell ya
Iduzzo in conversazione
Io a fine giornata
Halloween is festeggia anche qui e di brutto :-)
Per noi è stata la seconda volta. La prima, un anno fa, quando, a Montreal, abbiamo passato un intero pomeriggio ad aprire la porta di casa per distribuire caramelle e schifezze varie ai bambini del quartiere. Poi, ai primi sintomi di broncopolmonite per il freddo e all'apparizione di individui che ti bussavano per un lecca lecca quando avrebbero potuto farsi già una birra, abbiamo spento tutto e messo fine ai festeggiamenti.

Quest'anno, invece, mi sono fatta furba e, complice anche il fatto di vivere in un appartamento e non più in una casa, ho appositamente evitato di lasciare qualunque segnale, zucca o scheletro, sulla porta che potesse attirare i bambini degli altri piani.
Ho anche ignorato la lista "Trick or treat" appesa in ascensore con il piano e l'appartamento di inquilini molto migliori di me che si sono invece prestati al gioco, anche
se, in molti, hanno precisato che avrebbero lasciato i dolcetti in un contenitore fuori dalla porta ossia ok venite, prendete quello che volete ma non rompeteci le palle
Non si fa così, se vi prestate, allora seguite le regole fino o in fondo e accettate anche la rottura di un campanello bollente per delle ore.

Oppure fate, peggio, come me che fingo disinteresse ma poi esco comunque e accompagno i miei figli a fare Trick or treat da altri, anche per vincere il senso di colpa immediato al puntuale quesito di Matteo : 
- Mamma, ma perché noi non abbiamo fatto nessuna decorazione a casa ? 
- Sai che hai ragione ?! Mi sono proprio dimenticata questa volta. La mamma è proprio distratta. Faremo l'anno prossimo. SICURO
Tuttavia, contento e soddisfatto del suo costume da pilota che sognava da mesi, Matteo ha deciso, per una volta, di sorvolare senza darmi eccessivo filo da torcere come, forse, mi sarei anche meritata.
E così, complice una temperatura decisamente mite per la stagione ( grazie Global Warming !), siamo usciti tutti insieme per un giro di Dolcetto o scherzetto nelle strade attigue con Matteo sempre più calato nel personaggio dell'aviatore e Tommaso che, invece, proprio ad Halloween ha detto no, io non mi vesto, tanto i dolcetti me li danno comunque.

Devo dire che, nonostante un certo scetticismo di partenza, sono rimasta davvero sorpresa, soprattutto lungo la 87ma e la 90ma strada, dal numero di case aperte ai bambini con quelli che io sono convinta fossero dentisti della zona che, travestiti da creature diaboliche (non che ce ne fosse bisogno ) distribuivano caramelle e dolci di ogni tipo sicuri di essere, un giorno, ampiamente rimborsati dai genitori.
Un clima davvero festoso e tranquillo per le strade animate da individui travestiti nei modi più strani e tutti molto calati nella parte, un po' come Donald Trump. 
Peccato, però, che lui sia davvero così.

Diversi gli amici, di Matteo e di Tommaso, incontrati lungo strada, tutti accompagnati da genitori in borghese tranne uno. Sua madre, a scuola sempre molto elegante e discreta, mi è apparsa inguainata in una tutina rosso sgargiante da Wonder Woman. Un certo imbarazzo che però non le ha impedito di farmi un grande sorriso, farfugliandomi poi un facciamo finta che non mi hai vista oggi ...
Ma io ti ho vista e ti ringrazio. Da lunedì, infatti, ti guarderò con occhi diversi perché la sottoscritta, donna noiosa e prevedibile, nemmeno sotto l'effetto del più potente stupefacente, si sarebbe mai conciata in questo modo per esibirsi poi in pubblico nell'orto di casa. Come minimo avrei scelto una città, se non un continente diverso. 
Tu sei una donna coraggiosa ed io questo lo apprezzo molto. Vuoi essere mia amica ?



Commenti

Post popolari in questo blog

Tel Aviv. Il mio amore trasandato

Diamoci un taglio

Mesegavir