We go Canada

È già passata una settimana dal nostro "arrivederci" a Taipei. Quella della partenza è stata una giornata impegnativa soprattutto mentalmente. Salutare tanti amici che chissà quando rivedremo ha richiesto uno sforzo notevole che, molto spesso, ha poi ceduto a lacrimoni e grandi abbracci.
Comunque bello.

Con un numero di valigie più che dignitoso, direi, per dei senza tetto, ci siamo imbarcati per l'ultima volta sul nostro amato Boeing Cathay, pronti a schiacciarci le solite quindici ore di volo.
Saranno contente le hostess di non vederci più per qualche tempo.
In quest'ultima occasione abbiamo poi deliziato quelle della business class (generoso benefit dell'azienda per i cambi di destinazione), di solito impegnate a versare champagne a uomini e donne d'affari. Con noi, si sono prestate a raccogliere pannolini sporchi, pulire rigurgiti e sedare alcuni pianti. Il tutto, cercando di disturbare il meno possibile gli altri passeggeri della business che, quando ti adocchiano prole munita, ti odiano a prescindere, alzando gli occhi al cielo per segnalarti chiaramente il proprio fastidio. 

Nevermind. Ora siamo qui, anzi un po' qui e un po' là, prima di spostarci definitamente in quel di Montreal. Insomma, come dice Ming : we go Canada !!  Molto entusiasmo e tanta curiosità per quella che sarà la nostra nuova città, la nostra nuova casa, la scuola e gli amici. 
In molti mi hanno chiesto e tuttora mi chiedono che cosa mi mancherà di Taipei. E allora mi sono fatta un'ennesima lista. Di Taipei mi mancherà : la pioggia calda, la puzza del nighmarket, il jasmine tea, il 7/11, i baozzi, l'orrore di certi palazzi, il verde dei giardini e delle strade, gli ombrelli sempre aperti, il Centouno, l'aria condizionata a palla da bronchite, le incomprensioni quotidiane, la moquette sul cruscotto dei taxisti, la lentezza, i motorini che ti tagliano la strada ovunque, i sorrisi, il rumore, gli alberi di natale di plastica ad agosto e tanto altro.

Adesso è però ora di voltare pagina, di chiudere quitaipei e di pensare al titolo del prossimo blogghetto che narrerà la nostra vita canadese, sicuramente meno esotica, ma altrettanto interessante.
We go Canada !!


Arrivederci a Amy, Marcia e Susie del Priority Care Center che ci hanno curato !


Arrivederci alla dottoressa Lin, the best doctor, che mi ha aiutato a produrre Tommaso


Arrivederci a Gloria che ha avuto il coraggio di insegnarmi il cinese senza arrendersi mai


Arrivederci a Selina che ha domato la mia chioma asiatica


Arrivederci a Melody e Winnie che mi hanno tolto dai piedi Ming per più di un anno !!


Arrivederci a Pollyyyy, il nostro angelo custode che ci ha salvato in molte occasioni


Arrivederci a Aime !! La prima girlfriend di Tommaso


Arrivederci a Neo e Angela che, chissà, magari un giorno si sposeranno !

e arrivederci a tanti altri amici che non dimenticheremo mai !!






Commenti

  1. Cara Anna non sapevo che il vostro trasloco fosse così imminente. Comunque Mazal tov! E buon Canada. Anna C

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Tel Aviv. Il mio amore trasandato

Diamoci un taglio

Mesegavir